Crea sito

BUFALA – ZINGARA SALTA CANCELLO DI UNA CASA CHE NON E’ LA SUA E IL PROPRIETARIO DEVE RISARCIRLA

ZINGARA SALTA CANCELLOCircola attraverso i social un meme bufala, una foto con una scritta sovra impressa, sotto forma di screenshot di un telefonino con la scritta: ZINGARA SALTA CANCELLO DI UNA CASA CHE NON E’ LA SUA E IL PROPRIETARIO DEVE RISARCIRLA PERCHÉ LE SBARRE ERANO A PUNTA.

L’immagine in questione mostra una donna con un braccio trafitto da quello che sembra essere un pezzo di cancello, mentre due uomini la aiutano a scendere da una ambulanza.

La schermata in questione è questa:

ZINGARA SALTA CANCELLOL’immagine in questione non ha niente a che vedere ne con una “zingara” ne con l’Italia. La foto è autentica, ma si tratta di un incidente accaduto in Turchia come descritto in questo articolo del Mail OnLine:

ZINGARA SALTA CANCELLONell’ articolo del Mail OnLine si legge:

Nessun braccio finito! La madre turca è infilzata sulle ringhiere che le attraversano la spalla, dopo aver tentato di scavalcare la recinzione per afferrare delle bacche per sua figlia.

Ceyda Oruk ha cercato di scavalcare un recinto per afferrare alcuni gelsi dall’altra parte, ma la trentacinquenne è scivolata impalandosi sulle punte metalliche. La donna è rimasta bloccata per 20 minuti prima dell’arrivo dei servizi di emergenza

Alla fine i soccorritori sono stati costretti a tagliare una parte della cancellata e trasportarla in ambulanza con una sezione della cancellata infilata nell’arto.

Nell’articolo del Mail On Line ci sono anche altre immagini che mostrano chiaramente che si tratta di soccorritori turchi.

ZINGARA SALTA CANCELLO

Come già detto molte volte una foto con una scritta sotto non è una notizia. Chiunque può prendere una foto dal web, esattamente come è accaduto in questo caso, e scriverci sotto qualsiasi cosa.

Prima di condividere ogni immagine o link vi consigliamo sempre di verificare la fonte, controllando che si tratti di una testata giornalistica e non di un semplice sito web, specialmente se notate qualcosa di sospetto nel nome del sito in questione.

CLICCA QUI PER CONOSCERE I PRINCIPALI SITI DI BUFALE IN LINGUA ITALIANA