SALVINI: “I FAMOSI 20 CHE STAVANO AFFONDANDO”, MA LA FOTO E’ DEL 2014

i famosi 20 che stavano affondandoIl 10 Aprile 2019 il ministro dell’Interno Matteo Salvini twitta: “AGGIORNAMENTO: I famosi 20 che “stavano affondando” sono stati prontamente salvati dalla Guardia Costiera Libica e riportati a terra. Molto bene!”, ma la foto risale al 2014 e non ha nulla a che vedere con le persone citate.

Il tweet è questo:


L’immagine twittata dal ministro non mostra i 20 naufraghi segnalati da Alarm Phone, ma  risale al 2014 ed è relativa ad una missione di soccorso della ONG SOS MEDITERRANEE della nave Aquarius, come dimostra questo tweet:


Non è la prima volta che Matteo Salvini utilizza una foto sbagliata per un suo tweet, è di pochi gironi fa il suo tweet su alcuni detenuti rumeni rimpatriati abbinati ad una foto decontestualizzata che mostrava degli immigrati colombiani rimpatriati dagli USA.

“RIMPATRIATI 13 DETENUTI RUMENI”, MA LA FOTO E’ DI MIGRANTI IN GUATEMALA

Non è passato in osservato il tweet del ministro che ha scatenato la reazione di molti utenti e non solo.Tra i tanti anche Roberto Saviano ha evidenziato la cosa rispondendo al tweet in questo modo:

Ancora menzogne dal . La foto nel tweet di Salvini ritrae migranti soccorsi dalla Aquarius. Nessun migrante accoglierà la Guardia costiera libica sbracciandosi, mai. Salvini vi ha invece mostrato la gioia con cui accolgono le Ong che salvano vite. Ebbravo!

Ecco il tweet dello scrittore:


Saviano per il suo tweet utilizza quello del giornalista inviato di Radio Radicale Sergio Scandura, che a sua volta aveva evidenziato la “foto fake” usata dal ministro in questo tweet:


Sempre più spesso negli ultimi tempi appartenenti al mondo politico italiano utilizzano in modo strumentale i social network alimentando in alcuni casi la disinformazione e il dilagare di bufale, come il consigliere leghista Giovanni Barbagallo che ha recentemente pubblicato sulla sua pagina facebook un video in cui degli uomini di colore aggrediscono brutalmente una donna nel tentativo di rapinarla.

Il video, su cui in alto a destra è stato sovrapposto il logo “Lega Salvini” è accompagnato da questa didascalia:

BANDA DI IMMIGRATI AGGREDISCE E TENTA DI RAPINARE UNA DONNA – Immagini come questa solo il simbolo delle fallimentari politiche immigrazioniste sponsorizzate da buonisti e sinistri assortiti.

Tolleranza zero per chi delinque nel nostro paese, processo per direttissima e rimpatrio!

Il video in questione però non ha nulla a che vedere con il nostro paese ne con una tentata rapina, in quanto si tratta di immagini che arrivano dagli Stati Uniti, precisamente dal Missouri e risalgono all’Agosto del 2014. 

Consigliere leghista posta video di una tentata rapina, ma arriva dagli USA e risale al 2014

 

Precedente "RIMPATRIATI 13 DETENUTI RUMENI", MA LA FOTO E' DI MIGRANTI IN GUATEMALA Successivo BUFALA PADRE DELLA BAMBINA RINGRAZIA IL CALCIATORE, MA NON PAGHERÀ LA RETTA