BUFALA Europa, Italia compresa, in serio PERICOLO: è già partita la decisione e la gente non ne sa nulla ancora!

PERICOLO

Europa, Italia compresa, in serio PERICOLO è l’allarmante titolo in perfetto stile clickbaiting, di questa bufala diffusa dal sito ATTIVO.TV, in questo articolo dove si legge:

Questo video è stato CENSURATO dopo 24 su facebook, diffondetelo ancora, deve arrivare sui cellulari di tutti, la gente deve sapere cosa vogliono fare di nascosto e da un giorno all’altro i potenti e i politici.

Innanzitutto il titolo non ha niente a che vedere con il contenuto dell’articolo. Visti i recenti fatti di cronaca e le tensioni fra Stati Uniti, Siria e Russia, una foto del mondo abbinata ad un titolo simile lascia intendere che vi sia il pericolo di attacchi terroristici, guerre o cose del genere ed invece l’articolo è di tutt’altra natura.

L’articolo vuole pubblicizzare un video che ha come protagonista Matteo Salvini.

Il video (che potete vedere qui sotto) non ha subito nessuna censura da parte di facebook in quanto non pubblicato su una pagina del social, ma ospitato su youtube dove tutti possono vederlo.

Inoltre nell’articolo non viene fatto alcun riferimento ne a dove, ne da chi questo video sarebbe stato caricato su Facebook e poi “censurato”, impedendo quindi la verifica di questa affermazione. Affermare che un contenuto sta per essere rimosso dai “poteri forti” è la classica tecnica di clickbait utilizzata per spingere gli utenti alla condivisione “prima che il contenuto venga censurato“.

L’articolo prosegue cosi

In 2 minuti Matteo Salvini “massacra” coloro che vogliono attuare una vera e propria DITTATURA facendo censurare tutte le notizie su internet ed in particolar modo su facebook, tranne quelle che provengono da fonti “Ufficiali”.
Ma la domanda nasce spontanea: Chi controlla le fonti UFFICIALI?

Questo video su facebook è stato CENSURATO dopo 24 ore, diffondetelo ancora, deve arrivare sui cellulari di tutti, la gente deve sapere cosa vogliono fare di nascosto e da un giorno all’altro i potenti e i politici. Ci vogliono schiavi, ma ci avranno ribelli.

La parola dittatura viene utilizzata a sproposito in quanto nel video non viene commessa o menzionata alcuna azione dittatoriale da parte di nessuno. Si tratta solo dell’intervento di Salvini sul tema della lotta alle fake news sui social network, tema di cui il parlamento sta discutendo su proposta della maggioranza proprio come avviene in tutte le democrazie.

Inoltre l’onorevole Salvini non sembra “massacrare” nessuno. Il suo intervento dai toni ritenuti offensivi dal presidente, viene immediatamente fermato per richiamarlo all’ordine ed invitarlo al rispetto del luogo in cui si trova e delle istituzioni presenti. Minuto 0:45

Salvini: “Posso andare avanti?”

Presidente: “No. Deve ascoltarmi. Deve essere rispettoso non solo di una decisione di un aula che DEMOCRATICAMENTE ha deciso di discutere di questo tema, ma anche dei colleghi.”

Se c’è un pericolo quindi, è quello di credere a questi link. Ormai la lotta alle bufale si è evoluta e le bufale stesse puntano a screditare la stampa ufficiale.

 

Precedente Bufala: La sorella della Boldrini in pensione a soli 35 anni, 10.000€ al mese! Successivo LAURA BOLDRINI E LE BUFALE SULLA SORELLA: "NON SI FERMANO NEMMENO DAVANTI AI MORTI"