LA RETE IN LUTTO PER LA SCOMPARSA DI PAUL NEWMAN, MA L’ATTORE E’ MORTO NEL 2008!

PAOULNEWMAN

POST E TWEET DI CORDOGLIO PER LA MORTE DI PAUL NEWMAN, MA L’ATTORE E’ MORTO 8 ANNI FA. EPPURE LA RETE SE NE ACCORGE ORA.

PAUL NEWMAN è morto ed il web lo celebra con tweet accorati e post di cordoglio da giorni, ma c’è qualcosa di strano in tutto questo: l’attore è deceduto il 26 settembre del 2008.

Com’è possibile che la rete se ne accorga dopo quasi 10 anni? Tutto parte dalla condivisione di questo articolo di Repubblica:

repubblicao

Ricondiviso da qualcuno scatenando la reazione della rete, che però come accade spesso condivide senza leggere.

Il 60% degli utenti di twitter infatti condivide link limitandosi a leggere il titolo ed a guardare la foto senza leggere ciò che contiene l’articolo (fenomeno che fa proliferare le bufale), fenomeno che sale preoccupantemente al 70% con gli utenti di Facebook come dimostra anche una ricerca della Columbia University:

Stando ai risultati il 59% dei link condivisi sul social dell’uccellino non è mai stato cliccato. Amplifichiamo dunque senza leggere, sulla scia di poche battute del titolo. Se ne sono accorti quelli del sito satirico “Science Post” che lo scorso 4 giugno hanno pubblicato un banale contenuto (eccolo) riempito del solo “lorem ipsum”, cioè del famoso testo latino segnaposto senza senso storicamente utilizzato come riempitivo, traghettato però da un titolo intrigante e a sua volta sarcastico: “Studio: il 70% degli utenti di Facebook legge solo i titoli degli articoli scientifici prima di commentare”. Quasi 48mila persone hanno condiviso quel contenuto vuoto confezionato come una clamorosa presa in giro social. Semplicemente geniali.

Questo causa il diffondersi di disinformazione e leggende basate solo su titoli eclatanti che si espandono in maniera virale grazie al tam tam della rete. Il risultato è una sorta di “effetto gregge” in cui tutti si accodano agli altri senza farsi troppe domande, credendo praticamente a tutto dagli alieni ai complotti, dai vip che muoiono per scherzo a quelli che muoiono addirittura due volte… come Paul Newman.

Precedente Bufala Ritrovato sulle sponde del Lago d’Iseo il più grande serpente del mondo! Successivo BUFALA Ti sposi entro l’anno? Hai diritto ad un bonus di 20mila euro