Crea sito

LA BUFALA “ROM TENTA DI RUBARE CELLULARE VIENE MASSACRATO DA DUE RAGAZZI

Cellulare

La notizia diffusa dai soliti siti di bufale non trova nessun riscontro nelle agenzie di stampa e contiene come sempre molti errori ed omissioni all’interno del testo. La notizia parla di un aggressione fatta ad un sedicente ladro con nome straniero, ma nato a Vicenza (?) da parte di due persone non identificate che sono fuggite via, che lo avrebbero accusato di aver rubato un telefonino. Non si capisce quindi chi avrebbe denunciato questo furto visto che questi due presunti aggressori sono fuggiti, cosi come non è chiaro ne a chi appartenesse il telefono rubato ne come questo ladro sarebbe finito dai carabinieri.

Soprattutto il resoconto medico lascia pensare che si tratti di una bufala in quanto il personale medico avrebbe dichiarato che il soggetto era “affetto da forte intossicazione alcolica che impediva di stabilire la prognosi“. Questa frase non potrebbe essere mai stata pronunciata da un medico o da un infermiere in quanto piena di errori: 1) Un intossicazione non è una malattia di cui si può essere affetti. 2) Non esistono intossicazioni da alcol bensì da fumo, da veleno, ecc, ma non da alcol. Di alcol ci si può ubriacare o al massimo si può finire in coma etilico, ma di certo non ci si può intossicare di alcol. 3) La quantità di alcol ingerita da una persona non incide assolutamente sulla facoltà di stilare una prognosi relativa a percosse.

Come sempre inoltre mancano i riferimenti più importanti per stabilire la veridicità di una notizia ovvero: la fonte, la caserma a cui appartenevano i carabinieri coinvolti, il nome della struttura medica dove il protagonista avrebbe ricevuto soccorso. Tutti dati che vengono omessi per rendere più difficile la verifica della notizia.