BUFALA: SCHUMACHER SI SVEGLIA DAL COMA E PARLA

Senza nome

Di cattivo gusto la falsa notizia che sta circolando diffusa dal sito Rubrica 24 e poi rilanciata da La Sera (che non ha nulla a che vedere con il Corriere della Sera) che il pilota di formula Michael Schumacher, rimasto vittima due anni fa di un incidente su una pista da sci, si sarebbe risvegliato dal coma. Nell’articolo bufala si legge:

Michael Schumacher dopo più di 2 anni da quel terribile incidente, si risveglia dal coma, e tra lo stupore e la commozione di parenti e amici pronuncia le sue prime parole. Michael rivela di aver visto il paradiso, di averci osservato da un modo parallelo ultraterreno dove aveva trovato la pace e la serenità che in tutti questi anni passati tra gli uomini, erano venute meno.

Purtroppo si tratta di parole totalmente inventate poiché le condizioni del pilota di formula uno non sono cambiate dal giorno del tremendo incidente che ne ha causato il coma. Addirittura Schumacher avrebbe anche avuto una svolta religiosa dopo questo falso risveglio decidendo (secondo il falso aritcolo) di donare tutti i suoi averi ai poveri. Infatti si legge nel link:

Schumi lascia tutti sotto shock, confessa che la vita ultraterrena esiste ed è qualcosa di indescrivibile, adesso vuole dedicarsi completamente e interamente a fare del bene, e inizierà donando tutta la sua fortuna in beneficenza”.

Come sempre il consiglio è quello di verificare innanzitutto la fonte delle notizie, facendo particolare attenzione al nome del sito da cui stiamo leggendo la notizia, prima di condividerla aiutando a diffondere notizie false.

VEDIAMO NEL DETTAGLIO PERCHÉ’ E’ UNA BUFALA:

  • Sia La Sera che Rubrica 24 sono testata giornalistiche, ma siti cosiddetti “satirici” che pubblicano bufale e notizie inventate reperite in rete SENZA VERIFICARE.
  • Nessuna agenzia di stampa accreditata riporta la notizia.
  • La moglie di Schumacher ha smentito tutto.

 

Precedente IL MATTO QUOTIDIANO (EX REBUBBLICA) UN SITO DI BUFALE Successivo LA BUFALA: MANTA GIGANTE PESCATA A NAPOLI . PRIMO ESEMPLARE AL MONDO