La bufala del branco di lupi guidato dai più deboli. Ecco la verità sull’ordine di marcia

La storia del branco di lupi guidato dai 3 lupi malati è totalmente inventata.

Sta tornando virale in queste ore la foto di un branco di lupi che viaggia in colonna nella neve abbinata ad una interpretazione (senza fondamento) del loro ordine di marcia. Il post, che in questa nuova versione evidenzia anche con dei riquadri colorati gli ipotetici comparti, è abbinato a questo testo:

I primi 3 lupi sono quelli deboli e malati. Loro danno il ritmo alla camminata di tutto il branco. Se fosse stato il contrario, loro sarebbero rimasti ultimi e sarebbero morti. In caso di attacco loro sono i primi sacrificati. Questi creano il percorso nella neve, per far risparmiare energia a quelli che stanno dietro di loro. Sono seguiti da 5 lupi forti che formano l’avanguardia, invece, al centro si trova la ricchezza del branco – 11 lupe. Successivamente gli altri 5 lupi formano la retroguardia. L’ultimo, quasi isolato dal branco, è il leader. Lui deve vedere bene tutto il gruppo per poterlo controllare, dirigere, coordinare e dare i comandi necessari.

Questa lettura della formazione con la quale procederebbe il branco di lupi nella foto non solo è totalmente inventata, ma anche lontana da quanto gli studi su questi animali hanno scoperto ormai da anni.

Ecco come stanno le realmente le cose riguardo l’ordine di marcia di questo branco di lupi.

Questa immagine, che risale al 2105, è stata postata per la prima volta dalla BBC Earth America per documentare un branco di lupi a caccia di bisonti. La foto era corredata da queste parole:

A massive pack of 25 timberwolves hunting bison on the Arctic circle in northern Canada. In mid-winter in Wood Buffalo National Park temperatures hover around -40C. The wolf pack, led by the alpha female, travel single-file through the deep snow to save energy. The size of the pack is a sign of how rich their prey base is during winter when the bison are more restricted by poor feeding and deep snow. The wolf packs in this National Park are the only wolves in the world that specialise in hunting bison ten times their size. They have grown to be the largest and most powerful wolves on earth.

Ecco la traduzione in italiano:

Un enorme branco di 25 lupi cacciatori di bisonti nel circolo polare artico nel nord del Canada. A metà inverno, nel parco nazionale di Wood Buffalo, le temperature si aggirano intorno ai -40 ° C.

In particolare ecco cosa dice riguardo all’ordine di marcia del branco:

Il branco di lupi, guidato dalla femmina alfa, viaggia in file singolo attraverso la neve profonda per risparmiare energia. La dimensione del branco è un segno di quanto sia ricca la loro base di prede durante l’inverno quando i bisonti sono più limitati dalla scarsa alimentazione e dalla neve alta. I branchi di lupi in questo Parco Nazionale sono gli unici lupi al mondo specializzati nella caccia al bisonte dieci volte più grande delle loro dimensioni. Sono diventati i lupi più grandi e potenti della terra.

Non viene fatta alcuna menzione riguardo a lupi malati, al numero di femmine presenti o ad un capo maschio. L’unica cosa certa è che il branco è guidato da una femmina alfa, che cammina davanti a tutti.

In pratica questa storia è totalmente inventata. E’ possibile leggere il post originale anche in questo articolo del Guardian:

“Bel freschino oggi a Roma eh.”, ma è la festa del tricolore a Reggio.

Precedente "Bel freschino oggi a Roma eh.", ma è la festa del tricolore a Reggio. Successivo La tassa sui prelievi (CHE NON C'E') e la finta prima pagina de La Verità