Crea sito

CORONAVIRUS NELLE FIBRE DELLE MASCHERINE. MA E’ UN FOTOMONTAGGIO

Tra le fibre delle mascherine si nasconde il coronavirus, il fotomontaggio complottista fa il giro del web.

Circola davvero qualsiasi cosa in questi giorni sulla rete, compresi dei palesi fotomontaggi, come quello della foto che mostrerebbe delle fibre delle mascherine ingrandite al microscopio. Nella foto, presa dal sito iStock, si vede il virus del covid 19 evidenziato da un cerchio rosso, ma nell’immagine originale (visibile qui) non c’è.

Ecco le due immagini messe a confronto:

Ingrandendo la foto con un qualsiasi programma è possibile notare che l’immagine del virus ha un bordo quadrato ed un contrasto differente dal resto dell’immagine.

Si tratta quindi di una bufala da non condividere per non alimentare la già dilagante disinformazione.

Le bufale sul corona virus

Sono moltissime le fake news riguardanti il covid 19 in circolazione in questi mesi, al punto da costringerci a creare una sezione apposita sul nostro sito. Se le bufale sono tante, i complotti sul coronavirus non si contano, da quello che la colpa della pandemia al 5G a quello che vorrebbe lo stato contrario alla cura con il plasma iperimmune.

E’ di qualche giorno fa il post che denunciava la chiusura da parte del governo del reparto di cura al plasma dell’ospedale di Mantova da parte dei NAS. Chiusura che non c’è mai stata, cosi come non è mai avvenuta l’irruzione dei NAS nel reparto, come vuol far credere l’immagine a corredo.

BUFALA IL GOVERNO MANDA I NAS A MANTOVA PER FAR CHIUDERE IL REPARTO TERAPIA AL PLASMA

Stesso discorso per la volontà dei soliti “poteri forti” di voler tenere nascosti i risultati positivi della terapia al plasma al grido di: “La terapia al plasma funziona, ma non ce lo dicono!“. Eppure ogni giorno vengono fatti articoli e servizi del telegiornale a riguardo, come di mostra la schermata qui sotto.

La mole di bufale sul tema del Coronavirus ha spinto anche il comitato tecnico scientifico a dover smentire alcune tra le bufale più diffuse, pubblicando un elenco di fake news direttamente sul sito del Ministero della Salute. 

Bufale smentite, sul sito del Ministero della Salute una nuova serie