Bufala Stanno girando per appartamenti con la scusa di misurare le polveri sottili….. Sono armate!

polveri sottili

Un messaggio partito come catena di Sant’Antonio su Whatsapp sta diventando virale anche su Facebook. Si tratta del classico avviso che mette in allerta riguardo ad una truffa portata avanti da persone che si spaccerebbero per ispettori dell’ASL.

Il testo su Facebook è questo:

Stanno girando per appartamenti con la scusa di misurare le polveri sottili….. Non aprite sono armati.
Sono due donne con tesserino dell’ASL
Condividete,copia e incolla

Si tratta di una catena di Sant’Antonio che è partita all’indomani dell’incendio avvenuto in provincia di Roma lo scorso 5 Maggio, che ha coinvolto un deposito di auto e che ha generato una intensa nube di fumo nero.

La catena è partita attraverso Whatsapp con questo testo:

polveri sottili

Ovviamente in questa forma avrebbe potuto funzionare solo nei paraggi della zona interessata dall’incendio, anche se diversi utenti ci segnalano di averlo ricevuto pur risiedendo in regioni diverse dal Lazio sempre con il pretesto della misurazione delle polveri sottili.

Fermo restando che truffe di questo genere vengono purtroppo accadono spesso e che quindi va sempre fatta molta attenzione a chi si lascia entrare in casa, questa è però a tutti gli effetti una bufala.

Ogni volta che vedete un messaggio che contiene nel testo un invito alla condivisione “urgente” provate sempre a verificarne innanzitutto la fonte (che non è la persona che ve lo ha inviato!) e quindi il contenuto.

Spesso questo tipo di messaggi sembrano provenire dalle forze dell’ordine come Polizia, Carabinieri o Guardia di Finanza, ma questi corpi non usano whatsapp o le catene di Sant’Antonio per informare la popolazione di eventuali pericoli, ma i loro canali ufficiali. 

Diffidate quindi di messaggi che vi arrivano attraverso messaggistica privata anche se sembrano provenire da fonti istituzionali.

Whatsapp è ormai diventato la nuova frontiera delle bufale e delle catene di Sant’Antonio 2.0 avendo dalla sua il fatto che i messaggi ci arrivano da contatti presenti nella nostra rubrica e quindi ci sembrano più attendibili.

Clicca qui per leggere altre bufale che girano su Whatsapp

Precedente Bufala Se vedete questo insetto nella vostra casa uscite immediatamente! E chiamate qualcuno che vi aiuti! La ragione è spaventosa! Successivo Le Iene ammettono: "I video sul Blue Whale erano falsi".