Crea sito

BUFALA IL ROM CHE RUBÒ E FECE MORIRE ERMES D’INFARTO? FARÀ L’ISOLA DEI FAMOSI

Isola dei Fumosi

Torna LIBERO GIORNALE con questa bufala dove annuncia che IL ROM CHE RUBÒ E FECE MORIRE ERMES D’INFARTO? PARTECIPERA’ AL REALITY L’ISOLA DEI FAMOSI:

Imminente l’arrivo del reality “L’Isola dei Fumosi” che la polemica dilaga ovunque. Dall’annuncio della presenza di Wanna Marchio e sua figlia Stefanella che ha scandalizzato l’opinione pubblica, poco fa è arrivata un’altra clamorosa notizia. Viaggiando di gossip in gossip salta fuori il nome di Cris Chariz, 32enne senza fissa dimora e disoccupato.
 Immediatamente, già al primo rigo la bufala si rivela tale cambiando il titolo del programma in “L’Isola dei Fumosi” e storpiando tutti i nomi (Wanna Marchio, Stefanella)

Cris Chariz è uscito dal carcere da qualche mese a seguito di un furto, la sua vita senza regole prosegue senza impedimento alcuno tra reati e risse al pub.

Al momento la redazione dell’Isola dei Fumosi non ha rilasciato dichiarazioni, ma il popolo del web già si è scatenato ed hanno indetto una petizione per impedire all’uomo di partecipare alla tanto discussa trasmissione televisiva. Link alla petizione.

Non esiste alcuna redazione dell’isola dei Fumosi, perchè non esiste L’Isola dei Fumosi, cosi come non c’è alcuna possibilità che Cris Chariz partecipi al reality Rai.

LIBERO GIORNALE (attenzione NON Libero.it) è un sito di bufale che si auto definisce in maniera un po troppo disinvolta “satirico”. Di fatto gli articoli diffusi da questo sito non hanno per niente un taglio satirico e sembrano a tutti gli effetti notizie vere, eppure cliccando sul DISCLAIMER dal loro meni si legge:

 

Libero Giornale è un sito satirico.
Le notizie riportate su questo sito, sono frutto di fantasia, tranne ove specificato.
Se le notizie sono prelevate da altri siti e/o blog, viene citata la fonte.
Libero Giornale è un blog di satira e raccolta di informazioni generaliste.

Recentemente il sito era stato chiuso a causa della pubblicazione di una bufala sul presidente del consiglio Gentiloni, evidentemente i gestori hanno aspettato che le acque si calmassero per tornare in azione.