Crea sito

Bufala Quello che si è scoperto sulla strage di Natale a Berlino è veramente inquietante

Berlino

“Quello che si è scoperto sulla strage di Natale a Berlino è veramente inquietante” titola cosi questa bufala pseudo complottista diffusa dal sito IL FATTO QUOTIDAINO, uno dei principali siti diffusori di bufale in lingua italiana della rete.

Il sito, che non ha nulla a che vedere con IL FATTO QUOTIDIANO, pubblica un articolo in cui ipotizza che l’attentato di Berlino sia un falso, cosi come quello avvenuto a Nizza.

Analizziamo l’articolo:

Da alcuni giorni circola un video che sostiene che l’attentato a Berlino è una fotocopia sbiadita del fake di Nizza.

Definire un fake (un falso) l’attentato di Nizza in cui il 14 luglio 2016 sono morte 86 persone davanti a centinaia di testimoni è gia di per se un assurdo. Ma l’articolo prosegue insinuando che si tratti di un complotto ordito dai servizi segreti (non si sa di quale stato):

“Ci troviamo ad illustrare l’ennesimo lavoro sporco dei Servizi. Il pupazzo di turno si chiama Anis Amri e ha tutte le carte in regola per incarnare il Capro Espiatorio: confessione, morte e documento d’identità lasciato nel luogo del delitto. E poi i soliti manichini, i crisis actors, le forze dell’ordine che scimmiottano il loro stesso ruolo. Ecco tutte le risultanze che portano ancora una volta a identificare la firma di Stato dietro l’ennesimo fatto di sangue… o succo di lampone, che agirà da paralizzatore del popolo europeo, pronto a lasciarsi dominare dal Nuovo Reich Mondiale del Terrore, Sion.”

In pratica non ci sarebbero stati morti a Berlino, ma “manichini” ed il sangue versato sarebbe stato solo “succo di lampone”.

Nel rispetto delle tante vittime di questa ennesima strage non andiamo oltre e non commentiamo le parole di questa bufala, ma ci limitiamo solo ad informare che si tratta di un falso.

Anche se la tentazione di esprimere ciò che pensiamo a riguardo stavolta è veramente molto forte.