Bufala NAPOLITANO: ”TROPPA PROPAGANDA PER IL NO SUI SOCIAL, TWITTER E FB VANNO CHIUSI”.

TWITTER E FACEBOOK VANNO CHIUSI

TWITTER E FACEBOOK VANNO CHIUSI, FANNO TROPPA PROPAGANDA PER IL NO è questa la dichiarazione falsa attribuita all’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in questa bufala pubblicata dal sito Libero Giornale (che NON è il quotidiano Libero):

E’ un Napolitano senza freni quello che si racconta ai nostri microfoni. LiberoGiornale vi fornisce un’intervista esclusiva all’ex Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Pariamo subito col dire che Libero Giornale  è un sito di bufale che si auto definisce in maniera un po troppo disinvolta “satirico”. Di fatto gli articoli diffusi da questo sito non hanno per niente un taglio satirico e sembrano a tutti gli effetti notizie vere, eppure cliccando sul DISCLAIMER dal loro menù si legge:

Libero Giornale è un sito satirico.
Le notizie riportate su questo sito, sono frutto di fantasia, tranne ove specificato.
Se le notizie sono prelevate da altri siti e/o blog, viene citata la fonte.
Libero Giornale è un blog di satira e raccolta di informazioni generaliste.
 Tutte le opinioni, pareri e giudizi espressi sul blog riflettono il personale, scherzoso e allegro punto di vista degli autori basato sulla loro esperienza reale o su loro personali idee che possono pertanto differire da quelle altrui.
Il sito propone contenuti satirici ed ironici.

Va da se che l’intervista che segue è frutto della fantasia degli autori:

Signor Presidente, il tema referendum è sempre più scottante. Pensa che l’esito del voto sarà decisivo per il futuro del governo Renzi?

Sinceramente credo che Renzi vincerà in ogni caso. La vittoria del sì rafforzerebbe ancora di più la sua posizione, portandolo alle prossime elezioni del 2018 con ulteriore sicurezza e consensi. In caso di una vittoria del no… Il referendum non avrà alcun valore.

In che senso?

Beh, mi pareva che fosse chiaro. In caso di prevalenza del No, il voto sarà annullato. E Renzi continuerà a governare.

Ma seriamente? Sa che effetto avranno queste parole sui social? Si scatenerà un putiferio.

Purtroppo bisogna arrivare alla fine dell’articolo per arrivare a cogliere il taglio satirico dell’articolo quando si legge:

TWITTER E FACEBOOK VANNO CHIUSI. Posso immaginare. Per questo motivo i social andrebbero chiusi, Facebook e Twitter su tutti. Anzi, sarà uno dei punti della prossima finanziaria. Così finalmente non leggeremo più i “buongiornissimoooo kaffèèèè” di miei parenti e amici, in un paese civile e avanzato queste cose non sono tollerabili. E basta con la gif del cane che saluta.

Parte a cui però la stragrande maggioranza degli utenti non arriva mai.

 

Precedente Bufala Putin: “Italia esci dall’Euro e torna alla Lira. Così vincerai la crisi e tornerai grande” Successivo La bufala della MAGNITUDO RIDOTTA A 5.9 per non pagare la ricostruzione