BUFALA – PERUGIA, MONASTERO OSPITA IMMIGRATI. INCINTE SEI SUORE.

suore incintaTorna la bufala delle suore incinta dopo aver ospitato degli immigrati in convento, a diffonderla in rete è il nuovo TGCOM 24 ORE (SITO CHE NON HA NULLA A CHE VEDERE CON TGCOM 24), in questo articolo:

PERUGIA, MONASTERO OSPITA IMMIGRATI. INCINTE SEI SUORE.

In questi ultimi giorni si è verificato un curioso fatto di cronaca. Ma ricostruiamo i fatti tornando indietro di qualche mese. A luglio, infatti, erano stati accolti e ospitati 8 migranti nordafricani maschi presso un convento di suore sito a Perugia. Le suore erano contente di ospitare queste persone, dichiarando che stavano facendo un’opera di carità ispirate dall’amore di Dio.

Una volta scoperto il misfatto la madre superiora ha chiesto che le donne svestino l’abito. Ma le giovani si difendono, negando di aver mai avuto rapporti sessuali con i migranti: “Non abbiamo fatto nulla di male. Siamo state insieme a questi poveri innocenti bisognosi d’affetto. Anche Maria rimase incinta pur essendo vergine e la nostra madre superiora ci crede così come ci crediamo noi.

Questa è la prova che se Maria tornasse oggi in mezzo a noi molti uomini pii e religiosi non crederebbero alla sua verginità e direbbero che ha fatto cose losche. Noi siamo state miracolate, evidentemente, non c’è altra spiegazione. Ringraziamo Dio per questo”. Uno dei giovani immigrati ospitati così si esprime sulla vicenda: “Grazie alle suore ci siamo divertiti tanto e consiglieremo questo posto a tanti nostri amici. Grazie suore, grazie Italia”.

Si tratta della fotocopia di questa bufala di cui parlammo in questo articolo:

Nola: Convento Ospita Campo Profughi, 8 Suore Incinta

Il sito che ha pubblicato questa bufala non è un sito giornalistico, ma un sito satirico che pubblica notizie inventate.

Basta cliccare la voce INFORMAZIONI nel menù del sito per leggere queste parole:

Informazioni

“ Tgcom 24 ore” non è una testata giornalistica, e non viene aggiornato quotidianamente. Alcune delle notizie riportate potrebbero essere inesatte o inventate a scopo satirico, per far riflettere o semplicemente per divertire. Vogliate comunicarci se qualche contenuto presente nel sito turbi la vostra sensibilità, provvederemo a rimuoverlo o modificarlo.

Come potete facilmente intuire (ma ci teniamo a ribadirlo), tgcom24ore non è in alcun modo riconducibile a tgcom24.mediaset.it, né  a nessun altra testata del gruppo Mediaset.

La storia delle suore incita ad opera di immigrati nordafricani quindi è falsa.

Precedente BUFALA - Dì a tutti i contatti di non accettare Marcella Labelle Carradori. È un hacker! Successivo CATENA DI SANT'ANTONIO - "Ciao sono Marco Neri a capo della polizia postale"