BUFALA – LE TASSE IN ROMANIA AL 3%, IN BULGARIA AL 10%, IN RUSSA AL 13% …

pressione fiscaleCircola da diverso tempo in rete un post che paragona con dati inventati la pressione fiscale di alcuni stati europei a quella italiana, mostrando una incredibile diversità, in alcuni casi estrema. Il post, che gira sotto forma di una scritta su un fondo azzurro recita:

QUANDO SCOPRITE che le TASSE in INGHILTERRA sono solo al 20% , RUSSIA  13%, BULGARIA 10%, IN ROMANIA 3% E IN ITALIA al 63,8% COSA PENSATE?

Ovviamente l’intento è chiaro ossia sottolineare l’incredibile divario fra la pressione fiscale delle tasse Italia rispetto a quella presente negli altri stati citati, ma va chiarito subito che si tratta di cifre totalmente campate in aria.

pressione fiscaleI dati reali relativi a questa comparazione sulla pressione fiscale in Europa sono altri, ossia Italia 43,4% (e non 63,8%), in Inghilterra 34,7% (e non il 20%),  come riporta il sito dell’ Ansa in questo articolo: dove si legge:

Una ricerca della Cgia di Mestre che ha comparato la pressione fiscale registrata l’anno scorso nei principali paesi europei e quindi ha misurato il differenziale di tassazione esistente tra gli italiani e i contribuenti dei più importanti Paesi dell’Unione.

Dal confronto emerge che la pressione fiscale più elevata si registra in Francia. A Parigi, il peso complessivo di imposte, tasse, tributi e contributi previdenziali è pari al 48% del Pil.
Seguono il Belgio con il 46,8%, l’Austria con il 44,3%, la Svezia con il 44% e, al quinto posto, l’Italia.

L’anno scorso la pressione fiscale nel nostro Paese si è attestata al 43,4% del Pil. La media dei 28 Paesi che compongono l’Ue, invece, si è stabilizzata al 39,9%; 3,5 punti in meno dell’Italia.
Nella comparazione della Cgia sono compresi anche i maggiori o minori versamenti che ogni cittadino “sconta” rispetto a quanto succede altrove. Secondo la Cgia, se la tassazione in Italia fosse in linea con la media europea, nel 2015 ogni italiano avrebbe risparmiato 946 euro.

Sempre nello stesso articolo viene effettuato il confronto fra i vari stati e su quanto i rispettivi cittadini paghino di tasse:

Effettuando il confronto con la Germania, invece, si evince come i tedeschi paghino al fisco mediamente 973 euro all’anno meno degli italiani, gli olandesi -1.513 euro, i portoghesi -1.756 euro, gli spagnoli -2.296 euro, i britannici -2.350 euro e gli irlandesi -5.133 euro. Per contro, gli svedesi pagano al fisco 162 euro all’anno in più rispetto agli italiani, gli austriaci 243 euro, i belgi 919 euro e i francesi +1.243 euro.

Pur risultando L’Italia uno fra i primi 10 paesi d’Europa, questi dati sono falsi. 

Come diciamo spesso, una foto con una scritta non è una notizia, ma qualcosa che chiunque può fare in pochi secondi. Credere incondizionatamente e condividere contenuti del genere senza effettuare alcuna verifica è molto ingenuo e contribuisce il diffondersi di disinformazione.

CLICCA QUI PER LEGGERE BUFALE SU TUTTE LE TASSE INVENTATE

 

 

Precedente BUFALA - MORTO SYLVESTER STALLONE, AVEVA IL CANCRO Successivo BUFALA - IL FALSO SONDAGGIO 5 STELLE DELLA BBC "TUTTI I MEDIA CONTRO I 5 STELLE"