Crea sito

BUFALA LA POLIZIA AVVISA SE VI ARRIVA QUESTA BUSTA E’ UNA TRUFFA

multa

Circola in rete questo avviso dai toni decisamente allarmanti:

LA POLIZIA AVVISA TUTTI: “SE VI ARRIVA QUESTA BUSTA DA CASA, DOVETE FARE ATTENZIONE, SI TRATTA DI UNA TRUFFA”.

corredato con l’immagine di un comune bollettino postale vuoto, relativo ad una semplice raccomandata. L’articolo, diffuso tra gli altri dal sito NOTIXWEB (sito contenente gia molte altre bufale segnalate da Bufale.net), parla di un allarme della polizia relativo ad una:

truffa postale, e invita tutti quanti a condividere questo avviso per avvisare nel più breve tempo possibile tutti quanti.

Sul sito della polizia di stato questo avviso non c’è, mentre esiste un avviso relativo ad una truffa simile che però avviene on line e non a mezzo cartaceo. E’ davvero improbabile inoltre che la polizia inviti i cittadini ad usare facebook per diffondere informazioni pubbliche piuttosto che affidarsi ai mezzi istituzionali di comunicazione.

Altro segnale che si tratta di una bufala è la provenienza della segnalazione ovvero la pagina Facebook “Una vita da Social” e la mancanza della presenza di questo annuncio sulla pagina facebook della Polizia di Stato, su cui questa segnalazione non appare.

La segnalazione arriva dall’account Facebook ‘Una vita da social’, molti cittadini hanno ricevuto in questi ultimi giorni una busta verde, molto simile a quelle comunemente usate per gli atti giudiziari, proveniente dalla Croazia, e più precisamente dalla città di Pola.

Ad ogni modo resta ovvio che se a qualcuno arrivasse una raccomandata che richiedesse:

il pagamento di una multa per eccesso di velocità, compreso tra € 184,73 ed € 250,65, pena l’avvio di una procedura di pignoramento. Il pagamento è richiesto su un IBAN italiano.

sarebbe un atto di buon senso verificarne la provenienza e l’autenticità, specialmente se non si è mai stati in Croazia in automobile. Di fatto questa busta fantomatica non è stata mai mostrata alla stampa da nessuno di questi cittadini truffati di cui parla la bufala.