BUFALA – IL VIDEO DEL MARINAIO LICENZIATO DALLA ACQUARIUS. CHI E’ GIAN MARCO SAOLINI CREATORE SERIALE DI BUFALE

AcquariusGian Marco Saolini, è un personaggio ormai noto per i suoi video fake, in cui si finge ogni volta una persona diversa. Stavolta si è reso protagonista di un video bufala fingendosi un ex marinaio della ormai celebre nave Acquarius generando milioni di visualizzazioni e 90mila condivisioni in 24ore.

Tutto quello che Saolini dichiara nel suo video è frutto della sua fantasia, come spiega anche questo articolo de La Stampa:

Gian Marco Saolini è un troll di professione. Il troll è un utente della rete che diffonde notizie false, alimenta polemiche, le esaspera, tira fuori il peggio dalle persone. Con un argomento scottante e discusso in tutto il paese come la vicenda dello sbarco della nave Aquarius, adesso arrivata a Valencia, la trollata non si è fatta attendere: Saolini, che nella vita reale gestisce un pub a Roma, quartiere Centocelle, si è finto un marinaio di fresco cacciato dall’imbarcazione, pronto a rivelare attraverso un video caricato su Facebook la verità al popolo italiano sullo stato e le condizioni dei migranti a bordo: «Mi chiamo Giovanni Titori e sono stato fino a ieri parte dell’equipaggio dell’Aquarius» queste le prime parole del video che, a quarantotto ore dalla pubblicazione, ha fatto 4 milioni di visualizzazioni e 120.000 condivisioni. Il nome dell’alter ego di Saolini, Giovanni Titori, è un omaggio a John Titor, il nome di un soldato americano fittizio che sarebbe stato reclutato per viaggiare nel tempo secondo una bufala dei primi anni 2000. «Non è vero che sulla nave Aquarius ci sono condizioni disagiate» prosegue Saolini nel video, «la gente è felice. C’è una sala dove ci sono videogame e giochi d’azzardo. Sono tutti ben vestiti e ben nutriti».

Eppure purtroppo come ben sappiamo per il popolo della rete vale tutto, e se tu dici di essere un ex marinaio della Acquarius, un agente segreto o uno che ha capito tutto della vita, la gente ti crede senza pensarci nemmeno un secondo.

Eppure basterebbero davvero pochi secondi per verificare se quello che ci si trova davanti è vero o no.

Perché lo fa? La sua risposta è questo:

Io dico soltanto alla gente quello che la gente vuole credere. E ci crede, come si può vedere dal successo del video. 

Precedente BUFALA - IN SOLI 30 GIORNI HANNO RIDOTTO IL DEFICIT DELLO 0.2! LASCIAMOLI LAVORARE Successivo BUFALA - LA COPERTINA DI CHARLIE HEBDO "MERDE!"