Bufala (Truffa) Il sondaggio IKEA su Whatsapp per vincere un buono da 500€

IKEA

ATTENZIONE: Circola attraverso Whatsapp un falso sondaggio dell’Ikea che permetterebbe ai partecipanti di vincere un BUONO ACQUISTO del valore di 500€! Il messaggio invita l’utente a fornire i dati personali e si tratta di un metodo illecito per carpire informazioni sensibili.

E’ la stessa azienda IKEA a mettere in guardia i suoi utenti a riguardo attraverso il sito della POLIZIA POSTALE con questo comunicato:

06.09.2016

ATTENZIONE: FALSE E-MAIL CONCORSO A PREMI IKEA

Sono pervenute  segnalazioni in merito a e-mail e messaggi, inviati anche tramite WhatsApp,  provenienti apparentemente dal gruppo IKEA ed aventi ad oggetto “BUONI SPESA”  per somme che variano dai 150 ai 900 euro.

Nel messaggio vengono richiesti dati personali per poter partecipare al “concorso” ed ottenere il buono sconto da spendere poi nei punti vendita della nota catena.

Trattandosi di e-mail e messaggi truffaldini non diffusi da IKEA, si consiglia di:

•    Non fornire alcun dato personale
•    Non seguire le istruzioni indicate
•    Cestinare il messaggio

Roma 6 settembre 2016

Quindi fate molta attenzione a questi messaggi, non cliccate sui link indicati e sopra tutto non fornite i vostri dati personali.

SI TRATTA DI UN SONDAGGIO FALSO CHE HA COME SCOPO QUELLO DI RUBARE I DATI PERSONALI DEGLI UTENTI.

Si tratta di una tecnica di phishing ovvero di una:

Truffa informatica effettuata inviando un’e-mail (in questo caso un messaggio whatsapp) con il logo contraffatto di un istituto di credito o di una società di commercio elettronico, in cui si invita il destinatario a fornire dati riservati (numero di carta di credito, password di accesso al servizio di home banking, ecc.), motivando tale richiesta con ragioni di ordine tecnico.

Lo stesso messaggio potrebbe arrivarvi anche attraverso posta elettronica alla vostra casella e mail ovviamente anche in quel caso vi consigliamo di inserirlo nello spam e di non rispondere alle domande contenute nel messaggio e sopra tutto di non cliccare su nessuno dei link contenuti.

Precedente Bufala Immigrati: in fila per l’ iPhone 7 grazie al bonus di 500€ della UE. Successivo Bufala Miss Italia 2016 nipote della Boschi