BUFALA – QUESTO E’ GIOVANNI PAOLO DI MAIO CUGINO DI LUIGI

Giovanni Paolo Di MaioContinua la serie dei parenti inventati dei politici intitolata “Questo è XXXX parente di….”. Stavolta è il turno di Giovanni Paolo di Maio, cugino (inventato) di Luigi Di Maio. In realtà quello nella foto è il pilota automobilistico Juan Pablo Montoya.

Il meme in circolazione è questo:

Giovanni Paolo Di MaioQui sotto invece vediamo una delle tante immagini del campione di Formula 1 che non lavora certo come tecnico del parlamento italiano per 20mila euro al mese:

Giovanni Paolo Di MaioLa foto utilizzata per realizzare questa bufala è una di quelle scattate durante la partecipazione del pilota ad un evento mondano alla Piquet Boutique di New York, dove veniva lanciata una collezione di orologi ad edizione limitata a lui dedicata.

Come si può facilmente notare infatti l’uomo sfoggia al braccio ben tre orologi di questa nuova collezione. Basterebbe un po di buon senso per capire che nessuno andrebbe in giro con tre orologi al polso.

La foto originale è visibile a questo indirizzo.

Purtroppo il web adora questo genere di meme che condivide largamente al grido di “indigniamoci tutti!” senza farsi domande.

Quella dei falsi parenti è ormai una serie infinita di bufale iniziata con i finti parenti di Laura Boldrini, tra cui ricordiamo Luca Boldrini, figlio inventato del fratello della presidente della camera, Augusto Boldrinicugino inventato di Laura e la ormai celebre Luciana Boldrinisorella inventata a capo di 340 cooperative che si occupano di immigrati.

C’è addirittura chi gioca con le proprie foto o quelle di amici e parenti spacciandosi per cugino o fratello di questo o quel politico, incollando su il testo fotocopia di queste bufale.

Ripetiamo quindi che l’uomo in questa foto non è Giovanni Paolo Di Maio.

Come già scritto molte volte, una foto con una scritta non è una notizia, ma qualcosa che chiunque può realizzare in pochi secondi. Questo tipo di contenuti non fanno altro che contribuire a creare leggende e disinformazione intorno a i personaggi a cui sono legati.

Precedente BUFALA - LA FOTO DI FICARRA E PICONE COL CARTELLO "NOI VOTIAMO M5S" Successivo Fake News. Non basta etichettare, occorre dimostrarlo.