BUFALA – Alitalia: “Niente prima fila, c’è un disabile”. Ma i posti sono per la Boldrini e il suo staff

Niente prima fila

” Niente prima fila” Laura Boldrini, ex Presidente della Camera è nuovamente protagonista di una bufala. La fake news pubblicata dal sito Dagospia e rilanciata dal quotidiano Il Giornale.it. vedrebbe la Boldrini protagonista di un diverbio con un passeggero di un volo Alitalia, Duilio Paolino, che si sarebbe visto costretto a rinunciare al suo posto, regolarmente pagato, per far sedere lei e la sua scorta.

Secondo Dagospia tutto sarebbe accaduto sul volo Alitalia Genova-Roma 1391, sul quale vi sarebbe stata anche una lite fra la scorta dell’ex presidente e l’imprenditore arrabbiato, che avrebbe scritto poi una lettera di lamentela ad Alitalia :”Niente prima fila”.

Questa volta la bufala è doppia, innanzitutto perché, come è facilmente documentabile, quel giorno Laura Boldrini viaggiava senza scorta.

Secondo la donna ha occupato il posto assegnatole dalla compagnia a seguito del checkin effettuato on line e non vi è stato quindi alcun cambio di posto, come spiega la donna attraverso la sua pagina Facebook:

 

Nel post pubblicato sul profilo ufficiale di Laura Boldrini si legge:

Nel volo che ho preso da Roma a Genova mi sono seduta a bordo, come è normale che sia, nel posto indicato dalla carta d’imbarco ottenuta con check-in online 24 ore prima del volo #Alitalia

Non è intervenuto nessuno della compagnia area per assegnarmi un posto di favore e non c’è stata nessuna discussione con la mia scorta visto che non c’era.

Come lo vogliamo chiamare un sito che pubblica due bufale in un solo articolo?

Riguardo quanto sia stato riferito all’imprenditore che lamenta il cambio di posto Alitalia annuncia che sarà avviata una indagine interna, come scrive in questo articolo l’Ansa:

Niente prima fila

Avevo prenotato il volo 1391 e avevo effettuato regolare pagamento upgrade con scelta del posto – ha scritto l’imprenditore – Al momento della registrazione mi viene comunicato che sono stato spostato al 20C senza che nessuno faccia riferimento al fatto che io avevo pagato 15 euro proprio per quello spazio; ma mi è stata data la motivazione secondo la quale una persona portatrice di handicap avrebbe dovuto avere quel posto. Non ho fatto alcuna obiezione e non ho nemmeno pensato a chiedere il rimborso”.

E poi ha aggiunto: “Con grande stupore e arrabbiatura, ho constatato che il mio posto era stato assegnato ad un politico e ai suoi accompagnatori. Non contesto il fatto che mi sia stata raccontata una bugia, ma è stato fuori luogo il modo e il comportamento adoperati dalla compagnia di fronte a clienti come il sottoscritto che paga regolarmente il biglietto e in viaggio per lavoro”.

Boldrini: La Top 10 delle bufale sulla presidente della Camera

Precedente BUFALA - La foto virale dei 26 politici “corrotti” giustiziati in Cina Successivo BUFALA - DI MAIO IN AEREO IN BUSINESS CLASS